News
CIC ed ECN a Bruxelles per rappresentare l'Italia in Europa PDF Stampa E-mail
Mercoledì 30 Marzo 2016 09:25

Circular Economy, il CIC a Bruxelles con European Compost Network per rappresentare l'Italia in Europa

 

L'Italia del compost e della raccolta differenziata sarà  rappresentata in Europa dal Consorzio Italiano Compostatori (CIC). Il CIC, in quanto facente parte dell'ECN (European Compost Network), l'Associazione Europea dei principali Consorzi ed Attori del settore del compostaggio, avrà  infatti un proprio referente a Bruxelles per seguire da vicino i lavori sulla Circular Economy promosse dalla Commissione Europea e presenziare alle discussioni relative alle regolamentazioni insieme ai principali Paesi europei.

 

Il CIC sta partecipando alla discussione, presenziando ad audizioni, seminari e momenti di condivisione con gli stakeholders, rappresentando l'Italia e suscitando grande curiosità  e ammirazione. L'Italia infatti, nel settore della raccolta differenziata dello scarto organico, è il primo paese in Europa per qualità  e quantità  di materiale differenziato.

 

MR, marzo 2016

Ultimo aggiornamento Martedì 12 Aprile 2016 13:41
 
UE pubblica proposta di nuovo regolamento sui Fertilizzanti PDF Stampa E-mail
Domenica 20 Marzo 2016 22:20

Prosegue il cammino dell'Economia Circolare in Europa.

Il 17 marzo è stata pupbblicata la proposta UE COM(2016) 157 final per il nuovo regolamento sui Fertilizzanti, che modifica che modifica i regolamenti (CE) n.1069/2009 e (CE) n.1107/2009 e che avrà  effetto a partire dall'anno 2018.

 

La proposta intende affrontare le importanti problematiche attualmente esistenti sul mercato dei fertilizzanti, individuate per la prima volta in una valutazione ex post del regolamento (CE) n.2003/2003 ("il regolamento sui concimi in vigore") effettuata nel 2010. Essa è ritenuta inoltre una delle proposte legislative fondamentali nell'ambito del piano d'azione per l'economia circolare.

 

Attualmente circa il 50% dei concimi attualmente sul mercato è escluso dall'ambito di applicazione del regolamento vigente. Ciò vale per alcuni concimi inorganici e per quasi tutti i concimi prodotti a partire da materiali organici o dal riciclaggio di rifiuti organici provenienti dalla catena alimentare.

Il principale obiettivo strategico dell'iniziativa legislativa consiste pertanto nell'incentivare la produzione su larga scala nell'UE di concimi ottenuti da materie prime nazionali, organiche o secondarie, conformemente al modello di economia circolare, mediante la trasformazione dei rifiuti in nutrienti per le colture. La proposta di regolamento prevede una serie di norme per la trasformazione dei rifiuti organici in materie prime che possano essere impiegate nella fabbricazione di fertilizzanti.

 

La norma può essere consultata qui:  https://ec.europa.eu/transparency/regdoc/rep/1/2016/IT/1-2016-157-IT-F1-1.PDF

 

 

MR, 20/3/2016

Ultimo aggiornamento Martedì 12 Aprile 2016 13:47
 
Utilitalia presenta Studio sui costi della frazione organica PDF Stampa E-mail
Venerdì 11 Marzo 2016 10:42

Roma, 10 Marzo 2013

 

Il 10 marzo è stato presentato a Roma lo Studio di Utilitalia sulla Analisi dei costi della raccolta della frazione organica ; lo studio riconosce la valenza strategica della raccolta differenziata della frazione organica per il raggiungimento degli obiettivi gestionali stabiliti alla Legislazione Italiana. Viene evidenziato il recupero di efficienza nella fase di raccolta e la carenza di impianti di compostaggio in alcune aree del Paese.

 

Il Presidente del CIC, A. Canovai, ha partecipato alla discussione con una presentazione che mostra l'evoluzione della raccolta negli ultimi anni e che indica come i costi totali di gestione dei rifiuti possano essere altamente competitivi anche introducendo la raccolta dell'organico.

 

La presentazione dell'Impianto di Montello, Socio CIC, ha mostrato quale contributo possano dare le imprese di livello industriale alla costituzione delle capacità  impiantistiche necessarie all'ulteriore crescita del settore, con un elevato valore aggiunto in termini ambientali ed economici attraverso la produzione di biometano.

 

Lo studio è scaricabile qui http://www.utilitalia.it/Attivita/eventi_sing.aspx?IDDOC=509ef624-33fb-41be-9ae3-a4dfac203111

 

M.Ricci, Marzo 2016

Ultimo aggiornamento Martedì 12 Aprile 2016 13:48
 
Conferenza-Stato-Regioni: Luce Verde ad impianti di recupero della frazione organica PDF Stampa E-mail
Lunedì 25 Gennaio 2016 09:54

Parere positivo della Conferenza Stato Regioni sulla realizzazione di impianti di Recupero della Frazione Organica

Fonte: reteambiente.it

 

La Conferenza Stato-Regioni svoltasi il 20Gennaio 2016 ha dato parere positivo sullo schema di DPCM relativo agli impianti di recupero della frazione organica da raccolta differenziata dei rifiuti urbani, impianti da realizzarsi in seguito ad una ricognizione del fabbisogno residuo. Lo schema di DPCM fa seguito a quanto previsto dal DL 133/2014 art 35 (poi convertito con lo "Sblocca Italia" Legge 164/2014).

 

Maggiori informazioni: http://www.reteambiente.it/news/23564/conferenza-stato-regioni-stop-and-go-su-impianti/

 

gen 2016

Ultimo aggiornamento Martedì 12 Aprile 2016 13:51
 
Pubblicato in GU 13_2016 il Collegato Ambientale PDF Stampa E-mail
Mercoledì 20 Gennaio 2016 12:43

Nella Gazzetta Ufficiale n.13 del 18 gennaio 2016 viene pubblicata la Legge n. 221 del 28 dicembre 2015 "Disposizioni in materia ambientale per promuovere misure di green economy e per il contenimento dell'uso eccessivo di risorse naturali", il cosiddetto Collegato ambientale.

 

Nella parte riservata del sito ci sono i commenti e le analisi del CIC, riservate ai Soci.

Ultimo aggiornamento Martedì 12 Aprile 2016 13:54
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 10 di 24

Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e gestire la tua navigazione all'interno di questo sito. I cookies necessari all'essenziale funzionamento del sito sono già stati installati.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookies, consulta la Cookies & Privacy policy. Clicca sul pulsante Agree - Confermo in fondo a questo box per proseguire la navigazione e acconsentire all’uso dei cookies.

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our Cookies & Privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information