News
Sfalci-Potature: Lettera aperta CIC al presidente ANCI PDF Stampa E-mail
Lunedì 27 Giugno 2016 14:06

Lettera aperta CIC al presidente ANCI contro l’esclusione dalla disciplina dei rifiuti degli sfalci e delle potature provenienti dal verde urbano per l’utilizzo a fini energetici.

Attachments:
Download this file (lettera aperta CIC ad Anci.pdf)leggi la lettera642 Kb
Ultimo aggiornamento Martedì 09 Agosto 2016 06:35
 
Comuni Ricicloni 2016: i Comuni ricicloni dell'organico premiati dal CIC PDF Stampa E-mail
Giovedì 23 Giugno 2016 00:00

Comuni_Ricicloni 23 Giugno 2016

 

Il 23 giugno a Roma si è svolta la terza edizione del Forum Rifiuti, nell’ambito del quale è avvenuta la premiazione di Comuni Ricicloni 2016. Il Forum ha passato in rassegna i protagonisti della Circular Economy italiana, mettendo a confronto le più innovative iniziative imprenditoriali e gli enti locali più virtuosi con i rappresentanti delle istituzioni.

 

Nella stessa giornata il Consorzio Italiano Compostatori, che nel 2015 ha effettuato più di 950 analisi merceologiche sul rifiuto in ingresso agli impianti di compostaggio associati, ha premiato i quattro Comuni italiani con la purezza merceologica del rifiuto organico più elevata e in tutti i casi inferiore al 1% in peso della FORSU analizzata, un dato di assoluta eccellenza.

I comuni premimati dal CIC sono, a seconda dell'area geografica:

NORD OVEST Comune di Valbrembo  (BG)

NORD-EST Comune di San Vendemiano (TV)

CENTRO Comune di Vinci (FI)

SUD Comune di Castellana Gotte (BA)

 

In particolare il comune di Valbrembo (BG), di 4.100 abitanti, “è da 20 anni impegnato in un percorso di crescita della raccolta differenziata, fatto insieme ai cittadini e alla municipalizzata che si occupa della raccolta dei rifiuti”, spiega Elvio Bonalumi, sindaco di Valbrembo. “Questo premio rappresenta un riconoscimento importante nonché uno stimolo a fare sempre meglio”.

“A Castellana Grotte (BA) abbiamo messo grande impegno per ottenere questa percentuale che ci viene oggi riconosciuta. Lavoriamo con il servizio di gestione ‘in house’, servizio che, se funziona, elimina una parte o quasi tutto il contenzioso tra l’ente e chi gestisce i servizi”, sottolinea il sindaco del comune, Francesco Tricase. “Essendo il contenzioso una parte importante della TARI, questo diventa motivo per abbassare la TARI e premiare i nostri cittadini”.

“Un premio inaspettato e che riceviamo davvero con piacere”, dice Davide Cais, assessore all’ecologia di San Vendemiano (TV). “Rappresenta il risultato dell’investimento che stiamo facendo sul territorio, con la raccolta porta a porta e con la formazione dei cittadini, soprattutto quelli più giovani, sul riciclo dei rifiuti”.

“Riuscire ad ottenere questi obiettivi qualitativi non è un caso per Vinci (FI)”, spiega Alessio Arrighi di Publiambiente. “Nel nostro comune i bidoni sono dotati di microchip in grado di tracciare i conferimenti anomali. Questo ci permette di contattare direttamente i cittadini e formarli sul corretto smaltimento dei rifiuti: in questo modo non soltanto assicuriamo la qualità della raccolta ma allo stesso tempo dimostriamo agli utenti l’importanza del loro comportamento quotidiano”.

 

È importante ricordare come raccogliere bene l’organico incida anche sul fattore economico: ogni punto percentuale di impurità nell’umido equivale infatti a 3 euro a tonnellata da spendere per estrarre le impurità stesse nel corso del trattamento negli impianti

 

 

 

MR, Giugno 2016

Ultimo aggiornamento Giovedì 23 Giugno 2016 13:48
 
Collegato agricolo: rischio inquinamento dei campi con modifica a sfalci e potature PDF Stampa E-mail
Martedì 21 Giugno 2016 21:24

Una recente intervista al responsabile area rifiuti dell'impianto di Biogas e Compostaggio di Acea Pinerolese, Socio del CIC, pone nuovamente l'attenzione sugli effetti potenzialmente deleteri derivanti dall modifica contenuta nel Collegato agricolo, che porta sfalci e potature fuori dalla disciplina rifiuti.

Tali materiali potrebbero finire direttamente in agricoltura senza essere ripuliti da plastiche e altri inquinanti.

 

L'articolo apparso su ecodallecitta.it può essere consultato qui.

 

 

 
La filera del biorifiuto vale 2,5 miliardi PDF Stampa E-mail
Venerdì 17 Giugno 2016 08:30

La raccolta ed il compostaggio del Biorifiuto in Italia:

una filiera che vale 2,5 miliardi di euro e che ha creato 5.000 posti di lavoro

 

Un interessante articolo de La Stampa mette in risalto l'impatto economico ed occupazionale della filiera del biorifiuto, che parte dalla raccolta differenziata di FORSU e Verde in migliaia di Comuni Italiani e che produce compost e biogas, entrambi rinnovabili dando lavoro a 5000 persone.

Il giornalista riporta le considerazioni e valutazioni emerse durante l'annuale Assemblea dei Soci del CIC svoltasi a Firenze a maggio 2016.

 

 

Ultimo aggiornamento Venerdì 17 Giugno 2016 08:30
 
L'impiato BIOMAN visitato da Biogas Channel PDF Stampa E-mail
Martedì 14 Giugno 2016 14:16

Biogas Channel è il primo ed unico canale web di soli video dedicato al biogas in tutte le sue applicazioni.

Questa settimana viene presentato l'impianto di Bioman SpA (PN), Socio del CIC, che produce biogas e compost trattando  quasi 280.000 tonnellate di Forsu e scarto verde proveniente dalla raccolta differenziata dei rifiuti effettuata nei Comuni.

L'impianto BIOMAN viene presentato come caso di eccellenza Internazionale. La produzione di biogas è sufficiente per il fabbisogno di una cittadina di oltre 20.000 abitanti. Il calore in eccesso prodotto dall'impianto presto verrà immesso in una rete di teleriscaldamento.

 

Il video può essere visualizzato qui.

 

MR, giugno 2016.

 

Ultimo aggiornamento Martedì 14 Giugno 2016 14:19
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 8 di 24

Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e gestire la tua navigazione all'interno di questo sito. I cookies necessari all'essenziale funzionamento del sito sono gi stati installati.
Se vuoi saperne di pi o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookies, consulta la Cookies & Privacy policy. Clicca sul pulsante Agree - Confermo in fondo a questo box per proseguire la navigazione e acconsentire alluso dei cookies.

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our Cookies & Privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information