News
Master in Bioeconomia dei rifiuti Organici e delle Biomasse PDF Stampa E-mail
Mercoledì 30 Maggio 2018 08:15

 

MASTER IN BIOECONOMIA DEI RIFIUTI ORGANICI E DELLE BIOMASSE


Il Consorzio Italiano Compostatori e il Consiglio Nazionale delle ricerche hanno lavorato insieme per mettere a punto la X edizione del “Master in Bioeconomia dei Rifiuti organici e delle Biomasse” che prenderà il via il 5 ottobre 2018 (www.master-bioenergia.org).

Oggi più che mai “Economia circolare” e “sostenibilità ambientale” sono due concetti chiave per la messa a punto di sistemi e di processi ottimali per il recupero di rifiuti e sottoprodotti e per lo sviluppo di bioprodotti innovativi. Il Master risponde alla sempre crescente necessità di conoscere e saper applicare questi principi fornendo un percorso di studio specifico per acquisire strumenti operativi e di valutazione applicati alla materia di origine biologica.

Punto di forza del master è sicuramente la rete di collaborazioni che può vantare e che include Istituzioni, Enti di ricerca, Fondazioni e Aziende impegnate nello sviluppo di processi per la trasformazione della biomassa con particolare attenzione a rifiuti e sottoprodotti. Questa “community”, attraverso uno scambio aperto di informazioni ed esperienze, si mette a disposizione per analizzare casi studio concreti e per momenti di incontro. Non mancheranno quindi occasioni e opportunità per affacciarsi al mondo del lavoro.

Tutte le informazioni per potersi iscrivere sono disponibili consultando la pagina http://www.master-bioenergia.org/iscrizioni/

 

SEGRETERIA:

Véronique Turrisi

tel: 02 23699420

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 

Cesare Sala

tel: 02 23699424

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Ultimo aggiornamento Martedì 05 Giugno 2018 08:14
 
Premio sviluppo sostenibile 2018 PDF Stampa E-mail
Venerdì 18 Maggio 2018 07:23

il Consorzio Italiano Compostatori, Socio Fondatore di Fondazione per lo Sviluppo Sostenibile, si fa promotore della X Edizione del Premio per lo Sviluppo Sostenibile.

Il Premio vuole dare visibilità e riconoscimento alle buone pratiche e alle migliori tecniche messe in atto dalle imprese italiane che operano nei settori “Rifiuti e Risorse”, “Edilizia sostenibile” e “Energia da fonti rinnovabili” e che dimostrano di aver raggiunto rilevanti risultati ambientali.

Tra le imprese che parteciperanno 30 saranno segnalate con una targa di riconoscimento e una per ogni settore sarà premiata con il "Primo Premio per lo sviluppo sostenibile 2018".

La partecipazione al Premio è gratuita, basta compilare la scheda disponibile sul sito del Premio e inviarla via e-mail all'indirizzo Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. o Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. , entro il 30 Giugno 2018.

Ultimo aggiornamento Giovedì 24 Maggio 2018 12:20
 
Premio la città verde - comune più organico 2018 PDF Stampa E-mail
Venerdì 11 Maggio 2018 07:53

Prende il via la 19° edizione del Premio  “La Città per il Verde” , iniziativa promossa dalla casa editrice Il  Verde  Editoriale  di  Milano e patrocinata dal CIC che  conferisce  i  suoi  prestigiosi  riconoscimenti  alle  Amministrazioni pubbliche che hanno investito in modo eccellente il proprio impegno e le proprie risorse a favore del verde pubblico e della sostenibilità ambientale.

Il Verde Editoriale e il CIC promuovono anche il premio “Il Comune più Organico”, dedicato a Comuni, Enti pubblici come Consorzi, Ambiti e Aziende di gestione che hanno attuato iniziative per promuovere la raccolta e la valorizzazione del rifiuto organico, l'uso del compost e l'applicazione del GPP.

La cerimonia di assegnazione del Premio “La Città per il Verde” si terrà a Rimini all'interno della manifestazione internazionale: Ecomondo (Key Energy, Città Sostenibile), venerdì 9 novembre 2018.

La partecipazione al Premio è completamente gratuita e non comporta per i Comuni alcun onere se non l’invio del materiale che dovrà avvenire entro e non oltre il 20 luglio 2018. Il Bando e i moduli da compilare per presentare la propria candidatura, insieme a ulteriori informazioni, sono disponibili sul sito http://www.ilverdeeditoriale.com/citta_verde.aspx.

Ultimo aggiornamento Venerdì 11 Maggio 2018 08:00
 
Nuove disposizioni in materia di produzione e commercializzazione dei sacchetti per alimenti PDF Stampa E-mail
Venerdì 04 Maggio 2018 09:18

Il 27 aprile 2018 il Ministero della Salute ha emanato una Circolare recante delle nuove disposizioni in materia di produzione e commercializzazione dei sacchetti per alimenti disponibili a libero servizio.

Si vince dalla Circolare che il consumatore può utilizzare dei sacchetti reperiti al di fuori degli esercizi nei quali sono destinati ad essere utilizzati. Pertanto dev'essere ammesso l'uso di contenitori alternativi alle buste in plastica comunque idonei a contenere alimenti. Il consumatore può quindi utilizzare sacchetti autonomamente reperiti solo se idonei a preservare l'integrità della merce e rispondenti alle caratteristiche di legge (sacchetti monouso non riutilizzabili e non utilizzati, integri, conformi alla normativa sui materiali a contatto con gli alimenti e a quanto prescritto dall'art. 9  del DL n. 91 del 20 giugno 2017).

Il allegato il testo completo della circolare

 
Approvato il Pacchetto sull’Economia Circolare PDF Stampa E-mail
Venerdì 20 Aprile 2018 13:43

Il Parlamento Europeo, riunito il 18 aprile a Strasburgo, ha approvato il Pacchetto sull’Economia Circolare. Con l’approvazione delle quattro direttive che compongono il Pacchetto “l’economia circolare diventa una delle priorità della Ue”, come dichiarato dall’Europarlamentare Simona Bonafè, relatrice delle direttive su riciclo dei rifiuti, imballaggi, rifiuti da batterie, componenti elettriche ed elettroniche e discariche.

Per quanto ci riguarda, i punti chiave introdotti dalla nuova “Direttiva Rifiuti” sono:

- target di riciclaggio dei rifiuti solidi urbani fissato al 65% entro il 2035, con due obiettivi intermedi, 55% al 2025 e 60% al 2030;

- raccolta differenziata del rifiuto organico obbligatoria entro il 2023;

- dal 2027 solo il rifiuto organico proveniente dalla raccolta differenziata potrà entrare nel calcolo del riciclaggio;

- tetto al 10% dei rifiuto conferito in discarica entro il 2035.

Ora la parola passerà al Consiglio per l’adozione, poi le norme saranno pubblicate in Gazzetta Ufficiale. La pubblicazione è attesa prima dell’estate; dalla data di pubblicazione gli Stati Membri avranno 24 mesi per recepire le Direttive.

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 3 di 28

Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e gestire la tua navigazione all'interno di questo sito. I cookies necessari all'essenziale funzionamento del sito sono già stati installati.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookies, consulta la Cookies & Privacy policy. Clicca sul pulsante Agree - Confermo in fondo a questo box per proseguire la navigazione e acconsentire all’uso dei cookies.

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our Cookies & Privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information